Assapora

La cucina del borgo di Banari punta su cibi semplici, genuini e deliziosi. Particolare non trascurabile, è sia biologica che sostenibile poiché gli ingredienti su cui si basa sono prevalentemente a chilometro zero. I banaresi sono stati educati al rispetto della terra per il suo potenziale: può succedere, infatti, che un avvocato sia allo stesso tempo allevatore... fa parte della nostra tradizione!
Uno dei prodotti simbolo è senz’altro la cipolla dorata di Banari: grossa e piatta, di sapore dolce, è celebrata in sagre e rassegne annuali. Non può poi mancare il pane, con s’ammoddigadu e su fresinu; tra i formaggi più gustosi, si hanno pecorini e regottu mustiu. La salsiccia di tipo Banari è ancora preparata secondo antichi procedimenti; la pasticceria offre dolci per ogni ricorrenza: oltre ai più classici, spiccano anchitortoscotzulas e sa tumbara, delicato flan di latte con un leggero retrogusto di limone.

Il confine tra gastronomia e artigianato è piuttosto labile: i prodotti sono preparati con sapienza e raffinatezza, come piccole opere d’arte. Capita di ritrovarli nei capolavori del Maestro Carta; sono gli ingredienti lavorati da mani esperte come quelle degli storici scalpellini della trachite rossa - contemporaneamente agricoltori - de sos furreddaios, dei falegnami e del giovanissimo pellettiere.

Un turbinio di sapori, colori e arte che coinvolgerà sempre più cittadini temporanei.

  • Il miele di Banari

    Pietro, apicoltore per passione, da otto anni produce miele genuino e biologico.

  • Alimentari Falchi Giuseppe

    Alimentari Falchi: storico negozietto dall'atmosfera familiare in pieno centro storico.

  • Azienda Agricola Pes

    Azienda AgriCola Pes: anni di lavoro ed esperienza, all'insegna della tradizione sarda.

  • Cipolla dorata di Banari

    Cipolla dorata di Banari: fiore all'occhiello della gastronomia locale

  • Ass. cult. Cipolla Dorata di Banari

    Associazione culturale "Cipolla Dorata di Banari", promotrice e organizzatrice della "Sagra della Cipolla Dorata di Banari", ormai giunta alla sua ottava edizione (2016).